Unità Clinica

Gastroenterologia e Endoscopia digestiva

Centro di eccellenza nazionale e internazionale

(pagina aggiornata al 13 ottobre 2021)

L’unità di Gastroenterologia e Endoscopia Digestiva dell’Ospedale San Raffaele è un centro di eccellenza e di ricerca avanzata con una casistica tra le più importanti in Italia e in Europa per quanto riguarda:

  • malattie infiammatorie croniche intestinali (malattia di Crohn e colite ulcerosa)
  • diagnosi precoce e terapia endoscopica dei tumori sporadici ed ereditari dell’apparato digerente 
  • endoscopia diagnostica ed avanzata

Inoltre, è uno dei centri con più ampia casistica ed esperienza nella diagnosi, cura, ricerca e sviluppo di terapie avanzate per le malattie infiammatorie croniche intestinali in Italia ed Europa ed è centro di riferimento regionale per:

  • acalasia
  • sindrome di Lynch
  • poliposi familiare
  • sindrome di Gardner
  • sindrome di Peutz Jeghers
  • colangite sclerosante primitiva
  • morbo di Whipple

Infine, è centro di screening di secondo livello per la prevenzione del cancro del colon.

Le principali patologie trattate

Patologie neoplastiche e pre-neoplastiche

  • Esofago di Barrett
  • Neoplasie benigne e maligne iniziali dell’esofago e stomaco/GIST
  • Gastrite cronica atrofica e autoimmune
  • Tumori neuroendocrini ►Scopri la pagina dedicata
  • Neoplasie benigne (polipi) e maligne iniziali del colon-retto
  • Sindromi neoplastiche ereditarie dell’apparato digerente
  • Neoplasie del pancreas e delle vie biliari

Patologie non neoplastiche

  • Malattie infiammatorie croniche intestinali (malattia di Crohn e colite ulcerosa)
  • Malattia da reflusso gastroesofageo/esofagite
  • Gastrite cronica e infezione da Helicobacter pylori
  • Ulcera peptica (ulcera gastrica/ulcera duodenale)
  • Celiachia e disturbi dell’assorbimento
  • Malattia diverticolare
  • Calcolosi biliare
  • Cirrosi epatica e sue complicanze
  • Colangite sclerosante
  • Pancreatite acuta ricorrente
  • Pancreatite cronica
  • Obesità

Patologie funzionali dell’apparato digerente

  • Acalasia e disfunzioni motorie primitive dell’esofago
  • Dispepsia
  • Gastroparesi
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Stipsi cronica
  • Incontinenza fecale primitiva e secondaria
  • Pseudo-ostruzione intestinale cronica

 

9.000

Procedure di endoscopia e chirurgia endoluminale all'anno

1.350

Procedure diagnostiche di fisiopatologia digestiva all'anno

2.500

Pazienti seguiti per tumore ereditario/famigliare

Le attività dell'Unità

L'organizzazione

All’interno dell’unità sono presenti le unità funzionali di:

  • Malattie infiammatorie croniche intestinali (Centro IBD)
  • Endoscopia digestiva
  • Endoscopia digestiva operativa
  • Fisiopatologia digestiva
  • Gastroenterologia clinica
  • Sindromi tumorali ereditarie gastroenterologiche

L’unità dispone di posti letto di degenza in numero variabile in base alle esigenze per i servizi di Day surgery, Week surgery e Degenza nell’ambito del dipartimento di Medicina Interna/Chirurgia generale.

I servizi ambulatoriali offerti sono:

  • Ambulatorio per le Malattie infiammatorie croniche intestinali (prime visite e controlli)
  • Somministrazione di terapie con anticorpi monoclonali e dispensazione di small molecules per la cura delle malattie infiammatorie croniche intestinali
  • Ambulatorio dedicato a pazienti con pouch ileo-anale per colite ulcerosa
  • Endoscopia digestiva diagnostica ed operativa senza dolore
  • Fisiopatologia digestiva
  • Gastroenterologia
  • Tumori/sindromi gastroenterologiche ereditarie
  • Pre-cancerosi dell’apparato digerente
  • Malattie dell’esofago
  • Acalasia
  • Stipsi e colon irritabile
  • Riabilitazione del pavimento pelvico
  • Intolleranze e allergie alimentari
  • Nutrizione.

Le tecnologie diagnostiche e operative

L’utilizzo di protocolli di sedazione innovativi ed avanzati permette di effettuare un’endoscopia “senza dolore” anche per i pazienti ambulatoriali. Per quanto concerne l’endoscopia digestiva, vengono effettuati interventi di:

  • Chirurgia endoluminale bariatrica per obesità
  • Endoscopia digestiva operativa
  • Endoscopia biliopancreatica diagnostica e operativa
  • Endoscopia digestiva ad alta risoluzione per la diagnosi precoce ed il follow-up delle neoplasie dell’apparato digerente
  • Cromoendoscopia
  • Endoscopia pediatrica diagnostica ed operativa
  • Enteroscopia e colonscopia con videocapsula
  • Endoscopia digestiva dedicata alle sindromi gastroenterologiche ereditarie

Per quanto concerne la fisiologia digestiva invece, si effettuano:

  • Manometria esofagea tradizionale a perfusione e ad alta risoluzione
  • Manometria anorettale
  • pH-metria + impedenziometria esofagea delle 24 ore e oro-faringea delle 24 ore (“Restech”)
  • Biofeedback (riabilitazione del pavimento pelvico)
  • Breath test per intolleranza al lattosio e al fruttosio, per sindrome da sovracrescita batterica del piccolo intestino e per tempo di svuotamento gastrico.
  • Breath test al lattulosio. 

Per quanto riguarda la diagnosi e il monitoraggio non invasivo delle malattie infiammatorie croniche intestinali, l’Unità si avvale di gastroenterologi esperti nell’utilizzo di metodiche all’avanguardia, quali:

  • Ecografia delle anse intestinali
  • Ecografia trans-perineale per studio delle fistole perianali da malattia di Crohn

La ricerca

La ricerca dell’Unità, attuata anche con collaborazioni internazionali, è principalmente focalizzata su:

  • comprensione dei meccanismi genetici e biologici alla base di infiammazione cronica e cancro
  • approccio traslazionale dei meccanismi biomolecolari di infiammazione e cancerogenesi al paziente
  • diagnosi precoce delle malattie infiammatorie croniche intestinali
  • monitoraggio non invasivo e prevenzione del danno intestinale a lungo termine da malattia infiammatoria cronica intestinale
  • farmaci innovativi per la cura delle malattie infiammatorie croniche intestinali
  • chirurgia mini-invasiva nelle malattie infiammatorie croniche intestinali
  • sviluppo di tecnologie operative endoscopiche per il trattamento delle lesioni pre-cancerose e dei tumori in fase iniziale dell’esofago, stomaco e colon-retto
  • sviluppo di tecniche di chirurgia mini-invasiva trans-orale per la terapia della malattia da reflusso gastroesofageo e dei disturbi motori dell’apparato digerente
  • sviluppo di tecniche di chirurgia mini-invasiva trans-orale per il trattamento dell’obesità
  • diagnostica avanzata e sviluppo di intelligenza artificiale per la diagnosi precoce e la caratterizzazione delle lesioni neoplastiche in fase iniziale dell’apparato digerente 
  • comprensione dei fattori di rischio esogeni ed endogeni associati alle neoplasie giovanili del colonretto (<50 anni) e loro ruolo nell’indurre alterazioni epigenetiche e del microbiota intestinale
  • ricerca di marcatori precoci in cancro del colon giovanile (miRNA)
  • ruolo dell’intelligenza artificiale nell’identificazione precoce delle lesioni pre-neplastiche colonrettali nella sindrome di Lynch
  • ruolo dell’enteroscopia con videocapsula nell’identificazione delle lesioni preneoplastiche e neoplastiche del piccolo intestino nella sindrome di Lynch
  • ruolo del microbiota intestinale nella sindrome di Lynch
  • fattori esogeni ed endogeni associati a cancro familiare ed ereditario del pancreas
  • sviluppo di protocolli di sedazione in endoscopia (endoscopia senza dolore).

La didattica

 L’Unità di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva è sede della cattedra di Gastroenterologia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele ed è coinvolta in diverse attività formative tra cui: la direzione della Scuola di specializzazione in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, il coordinamento dei corsi di Malattie dell’apparato digerente nei corsi di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia, International MD program e Odontostomatologia e nella laurea triennale in Igiene Dentale.

È sede di master universitari internazionali di II livello rivolti a specialisti italiani e stranieri in Endoscopia digestiva e bilio-pancreatica e Fisiopatologia digestiva. Infine, è centro di insegnamento internazionale di endoscopia digestiva operativa, organizzando corsi monotematici, attività operativa pratica hands-on, e meeting con live endoscopy.

I percorsi multidisciplinari

Questi servizi offrono la presa in carico multidisciplinare del paziente grazie alla collaborazione costante tra tutti i diversi specialisti per un corretto inquadramento diagnostico e un approccio terapeutico efficace anche per le problematiche più complesse. I percorsi multidisciplinari prevedono inoltre il coinvolgimento attivo del paziente per la scelta del trattamento ottimale valutato caso per caso.

IBD Unit
Nell’ambito dell’Unità, si distingue la IBD Unit, un servizio multidisciplinare per la gestione delle malattie infiammatorie croniche intestinali e, in particolare, per il corretto inquadramento diagnostico e terapeutico dei pazienti affetti da colite ulcerativa, morbo di Crohn e coliti indeterminate. Il personale della IBD Unit è promotore e coordinatore dei criteri standard di qualità delle cure nelle malattie infiammatorie croniche intestinali a livello italiano ed europeo. L’Unità, pertanto, garantisce gli standard di qualità delle cure al livello di eccellenza riconosciuti a livello nazionale ed internazionale.

L’Unità IBD offre tutte le più innovative tecniche di diagnosi e monitoraggio, tutte le terapie disponibili e anche tutte le terapie più innovative nell’ambito della ricerca clinica per la migliore gestione possibile delle malattie infiammatorie croniche intestinali.


GASTRO PER ME (GASTROintestinal PERsonalized MEdicine)
Un percorso di medicina preventiva e personalizzata per i tumori ereditari del tratto gastrointestinale il cui scopo è riconoscere i tumori sporadici dagli ereditari (sindrome di Lynch, poliposi familiare classica o attenuata, sindrome di Peutz–Jeghers, e poliposi giovanile, il cancro pancreatico familiare ed ereditario e cancro gastrico familiare) per la programmazione del percorso clinico più adeguato e per l’esecuzione di eventuali test genetici, esami di laboratorio, endoscopici o radiologici. Grazie alla collaborazione tra diversi specialisti (gastroenterologo, genetista, chirurgo, oncologo, ginecologo, urologo, radiologo), il programma GASTRO PER ME offre un approccio multidisciplinare personalizzato per la cura del paziente e della sua famiglia.
 
Pelvic Unit
L’Unità partecipa alla Pelvic Unit dell’Ospedale San Raffaele, un Servizio multidisciplinare sostenuto dalla collaborazione di diverse Unità Operative che mette a disposizione un ambulatorio rivolto a uomini e donne con disturbi del pavimento pelvico (incontinenza o difficoltà minzionale, incontinenza anale o defecazione ostruita, dolore pelvico cronico, disturbi funzionali della sfera sessuale) che non abbiano trovato un adeguato inquadramento specialistico.
 
Ambulatorio multidisciplinare intolleranze e allergie alimentari
L’ambulatorio viene effettuato in collaborazione con reumatologia, allergologia e malattie rare. La valutazione integrata multidisciplinare permette di delineare un percorso diagnostico-terapeutico personalizzato, evitare esclusioni alimentari ingiustificate e diete sbilanciate dal punto di vista nutrizionale, spesso dettate da test non scientificamente validati. 

Staff

Silvio Danese – Professore Ordinario di Gastroenterologia. Direttore Unità Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva; Direttore della Cattedra di Gastroenterologia Università Vita-Salute San Raffaele
Mariangela Allocca - Gastroenterologa, Centro per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, IBD Unit
Alessandra Zilli - Gastroenterologa, Centro per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, IBD Unit
Ferdinando D’Amico - Gastroenterologo, Centro per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, IBD Unit
Chiara Notaristefano – Gastroenterologo, Endoscopia Digestiva, IBD Unit
Elisa Radice – Gastroenterologo, Endoscopia Digestiva, IBD Unit
Simona Radice – Case Manager, Centro per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, IBD Unit

Giulia Martina Cavestro – Professore Associato di Gastroenterologia. Responsabile dell’Unità Funzionale di Gastroenterologia. Direttore Scuola di Specializzazione in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva. Responsabile del programma GASTRO PER ME (medicina personalizzata - sindromi ereditarie)   
Raffaella Zuppardo – Gastroenterologo, Endoscopia Digestiva, Programma GASTRO PER ME
Marta Puzzono – Gastroenterologo, Endoscopia Digestiva, Programma GASTRO PER ME

Francesco Azzolini – Gastroenterologo, Responsabile Unità Funzionale Endoscopia Digestiva Operativa
Lorella Fanti – Gastroenterologo, Responsabile Unità Funzionale Endoscopia Digestiva
Edi Viale – Gastroenterologo, Endoscopia Digestiva 
Dario Esposito – Chirurgo endoscopista, Endoscopia Digestiva

Sandro Passaretti – Gastroenterologo, Responsabile Unità funzionale Fisiopatologia Digestiva
Emanuela Ribichini -  Gastroenterologo, Fisiopatologia Digestiva
Patrizia Giollo – Gastroenterologo, Fisiopatologia Digestiva, Pelvic Unit

Laura Donelli – Caposala
Giovanna Sangiovanni (segreteria direzione)
Tiziana Candela – Assistente di Direzione
Amelia Genova - Programmazione endoscopia e ricoveri
Elena Livraghi – Programmazione endoscopia e ricoveri
Angela Mongelli - Programmazione endoscopia e ricoveri

Informazioni

Prenotazioni SSN, Solventi e Convenzionati

Tel. 02.2643.2643

Accettazione Endoscopia e Fisiopatologia digestiva

Tel. 02.2643.2744
N.B. Non per appuntamenti, solo pratiche solventi e convenzionati

Prenotazioni Fisiopatologia Digestiva

Tel. 02.2643.2808
E-mail: fisiopatologia.digestiva@hsr.it

Prenotazioni visite IBD

Tel. 022643.2069
E-mail: ibd@hsr.it

Prenotazioni Ricoveri SSN

Tel. 02.2643.6550/6586
E-mail: segreteria.gastroenterologia@hsr.it

Dove siamo

Unità Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva
Settore R, piano -2
Ospedale San Raffaele
Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
Via Olgettina, 60 – 20132 Milano (Italia)

Documenti

Informativa radiazioni