Unità Clinica

Terapia Intensiva e Semintensiva Cardiologica

L'attività dell'Unità

L’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica (UTIC) si occupa dell’inquadramento diagnostico, del monitoraggio e del trattamento di pazienti affetti da patologie cardiovascolari acute provenienti dal territorio, dal Pronto Soccorso e da altri reparti dell’Ospedale. 

Nell’ambito della rete dell’infarto miocardico, l’UTIC è riconosciuto come Centro Hub ed è reperibile 24 ore su 24 dalla centrale operativa del Servizio di Emergenza/Urgenza Regionale.

I trattamenti dell'Unità

Le principali patologie trattate sono:

  • sindromi coronariche acute (infarto del miocardio e angina instabile)
  • insufficienza cardiaca acuta e shock cardiogeno
  • aritmie ipo/ipercinetiche maligne
  • miocardite acuta
  • valvulopatie severe
  • tromboembolia polmonare.

In particolare, il ricovero in UTIC avviene per i pazienti affetti da:   

  • shock cardiogeno ed insufficienza cardiaca acuta con necessità di supporto meccanico del circolo (contropulsazione aortica, assistenza ventricolare sinistra percutanea a breve e lungo termine)
  • insufficienza respiratoria trattata con ventilazione meccanica invasiva e non
  • danno renale acuto con possibilità di effettuare terapia sostitutiva renale (ultrafiltrazione continua e intermittente a scopo diuretico o depurativo);
  • necessità di monitoraggio periprocedurale per TAVI, MitraClip, Valve-in-Valve ed ablazioni transcatetere di aritmie
  • embolia polmonare con necessità di terapia trombolitica sistemica o locoregionale assistita da ultrasuoni
  • aritmie bradi ed iper-cinetiche necessitanti monitoraggio invasivo e/o pacing temporaneo
  • insufficienza multiorgano e infiammazione sistemica trattate mediante tecniche di depurazione ematica a membrana.

Inoltre, l’Unità è specializzata nella gestione di pazienti con insufficienza cardiaca avanzata e di portatori di dispositivi di assistenza ventricolare sinistra a lungo termine (LVAD).

Il personale è esperto in manovre invasive tra cui:

  • monitoraggio cruento di pressione arteriosa
  • posizionamento di cateteri venosi centrali
  • cateterismo cardiaco destro e test di reversibilità ipertensione polmonare
  • ecocardiografia transtoracica e trans-esofagea
  • posizionamento transvenoso di pacemaker temporaneo
  • impianto e gestione di dispositivi di supporto meccanico al circolo.

L'organizzazione dell'Unità

L’Unità dispone di 4 letti di UTIC e 4 letti di Semintensiva.

In tutte le postazioni è possibile il monitoraggio in continuo dei parametri emodinamici (anche invasivi) ed elettrocardiografico nonché il trattamento con ventilazione invasiva e non (NIMV).

Il personale infermieristico è altamente specializzato nella rianimazione cardiopolmonare e nel riconoscere e gestire urgenze ed emergenze cardiovascolari.

L’Unità lavora in stretta collaborazione con le altre Unità dell’Ospedale, in particolare nell’area Cardio-Toraco-Vascolare.

Le attività di ricerca

L’Unità è un centro di formazione per gli studenti del corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Vita-Salute San Raffaele e per i Medici in formazione specialistica della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare della stessa Università.

L’Unità è inoltre coinvolta in attività clinica di ricerca (nell’ambito di studi monocentrici e multicentrici).

Staff

Primario: Alberto Maria Cappelletti – Cardiologo
Luca Baldetti - Cardiologo
Dr. Francesco Calvo - Cardiologo
Dr. Mario Gramegna - Cardiologo
Dr. Vittorio Pazzanese - Cardiologo
Dr.ssa Stefania Sacchi – Cardiologo

Coordinatore infermieristico: Carla Molteni

Informazioni

Contatti segreteria

Silvia Galvani
Tel. 02 2643 6896
Fax. 02 26436940
galvani.silvia@hsr.it

Dove siamo

Unità Operativa di Terapia Intensiva e Semintensiva Cardiologica Settore Q, piano 1S
IRCCS Ospedale San Raffale Via Olgettina, 60 – 20132 Milano (Italia)