Centro cefalee e algie facciali di Ospedale San Raffaele

Che cos’è il Centro cefalee e algie facciali e di cosa si occupa

Il Centro cefalee e algie facciali, parte dell’Unità di Neurologia dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, è nato nel 1991 per dare una risposta a tutti i pazienti (bambini, adolescenti e adulti) affetti da cefalee primarie (come l’emicrania) e cefalee secondarie, sia nella fase diagnostica sia nella fare terapeutica individuando, grazie all’équipe medica specializzata, percorsi di cura personalizzati. Il Centro offre la possibilità di ricovero e valutazione in urgenza attraverso il Pronto soccorso.

Il Centro, in collaborazione con l’Università Vita-Salute San Raffaele, è coordinatore di numerosi studi multicentrici, indipendenti, sponsorizzati, farmacologici e non farmacologici. Le ricerche di tipo neuroradiologico, neurofisiologico ed epidemiologico sono indirizzate alla valutazione dei meccanismi in grado di causare la patologia cefalgica, sia per il miglioramento delle conoscenze che per individuare nuove possibilità di cura.

Il Centro, affiliato alla rete dell’Associazione Italiana Cefalalgici, è riconosciuto come Centro Regionale di Riferimento per la Diagnosi e Cura delle Cefalee e delle Algie Cranio-Facciali e fa parte della rete dell’Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee – ANIRCEF Nazionale.

Le patologie trattate dal Centro cefalee e algie facciali

Il mal di testa è uno dei disturbi in assoluto più diffusi: una percentuale variabile tra il 70 e il 90% della popolazione generale soffre di almeno un attacco di cefalea all’anno e solo il 10% delle persone può riferire di non aver mai sofferto di un attacco nel corso della propria vita.

In Italia si calcola che ogni anno vengano effettuate almeno 4 milioni di visite proprio a causa delle cefalee e che, per la maggioranza dei pazienti, questo disturbo sia così debilitante da influire pesantemente sui normali ritmi di vita, di relazione e di lavoro. In quasi la metà dei casi, infatti, le crisi sono così intense da impedire qualsiasi attività.

I diversi tipi di mal di testa

La International Headache Society ha classificato quasi 100 tipi diversi di mal di testa. Le principali patologie trattate presso il centro sono le cefalee primarie, per le quali non esiste una causa organica specifica, e le cefalee secondarie, il cui dolore è causato da una malattia specifica.

Tra le cefalee primarie troviamo:

    • emicrania con aura;
    • emicrania senza aura;
    • emicrania vestibolare;
    • cefalee tensive;
    • nevralgie del trigeminino;
    • cefalea cronica quotidiana;
    • cefalee dell’età evolutiva;
    • cefalee della terza età.

Il percorso: dalla diagnosi alla cura

Il percorso di diagnosi e cura presso il Centro cefalee e algie facciali si articola in diverse fasi:

  • visita neurologica: lo specialista neurologo, attraverso un’accurata anamnesi, indaga gli stili di vita ed eventuali fattori di rischio del paziente;
  • diario clinico: la persona viene invitata ad annotare giornalmente, fino alla successiva visita, gli episodi di cefalea per valutarne la frequenza, l’intensità ed eventuali fattori scatenanti;
  • diagnosi: il medico elabora un iter personalizzato e, se necessario, prescrive esami strumentali;
  • trattamento: sulla base del diario e degli accertamenti eseguiti, lo specialista identifica il tipo di mal di testa e propone un trattamento personalizzato, anche avvalendosi della collaborazione di altri specialisti a seconda della causa o delle cause del mal di testa;
  • follow up: dall’inizio della terapia vengono programmate visite e controlli di follow up per verificare l’andamento e valutare i progressi.

Esami diagnostici

In base alla valutazione dello specialista neurologo, dopo la visita anamnestica, al paziente potranno essere proposti alcuni esami, utili per inquadrare il tipo di cefalea in caso si sospettino forme secondarie:

  • Risonanza magnetica nucleare;
  • Angio Risonanza Magnetica;
  • RX Rachide cervicale;
  • RX articolazione temporo-mandibolare.

I trattamenti ad oggi disponibili

In base agli esiti degli esami, lo specialista proporrà al paziente la terapia personalizzata in base al tipo di mal di testa identificato e successive visite di follow up per verificare gli esiti della terapia ed eventuali successivi step. Tra i trattamenti proposti dal Centro troviamo:

  • Terapie farmacologiche sintomatiche;
  • Trattamento con farmaci neuro-modulanti;
  • Trattamento con tossina botulinica;
  • Trattamento con anticorpi monoclonali;
  • Infiltrazione del nervo grande occipitale;
  • Approcci nutraceutici e dietetici;
  • Ricoveri per disintossicazione da abuso di farmaci.

Il Centro cefalee e algie facciali partecipa attivamente allo studio degli anticorpi monoclonali che bloccano il recettore per il CGRP (calcitonin gene related peptide) e che hanno dimostrato efficacia e sicurezza nella profilassi dell'emicrania.

Un centro multidisciplinare e ad alto volume

Il Centro cefalee e algie facciali gode anche della collaborazione multidisciplinare di:

  • Otorini;
  • Neurofisiologi;
  • Neurochirurghi;
  • Neuroradiologi;
  • Psichiatri;
  • Fisiatri;
  • Nutrizionisti.

I numeri del Centro cefalee sono esemplificativi di un’attività ad alto volume, con più di 3000 visite ambulatoriali annuali.

 

Staff

  • Professor Massimo Filippi – direttore Unità Operativa Neurologia
  • Dottor Bruno Colombo – neurologo, responsabile Centro cefalee e algie facciali
  • Dottoressa Roberta Messina – neurologa
  • Dottoressa Marzia Romeo – neurologa
  • Dottoressa Ilaria Cetta – medico specializzando


 
Informazioni

  • Per prenotare una visita -  Ospedale San Raffaele: 02 2643 2643
  • Per prenotare una visita -  Punti Raf First Clinic: 02 58187818

Sono possibili visite e teleconsulti anche attraverso la piattaforma online: welcomedicine.it