Stand up for heroes: la ricerca suona il rock

PUBBLICATO IL 30 MAGGIO 2019

Oltre 200 persone invitate presso il Palazzo Liberty del Circolo Filologico Milanese al concerto per sostenere la causa del Centro Cerca e Ricerca per la Diagnosi, la Terapia e la Ricerca sulle patologie delle alte vie digestive dell’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano diretto dal professor Riccardo Rosati, primario della Chirurgia Gastroenterologica.

È stato protagonista della serata Willie Nile, il rocker di New York – ammirato da Pete Townshend, Lou Reed, Bono Vox e Bruce Springsteen – che si è esibito insieme al bassista newyorkese Johnny Pisano e al chitarrista blues Marco Limido.

Il concerto intitolato Stand Up For Heroes è stato organizzato dallo studio legale internazionale DWF LLP insieme a Rothenberger Italiana, Ricordi Music School, Panino Giusto, BF & Company, Ca di Rajo e Food & More, con l’obiettivo di raccogliere i fondi necessari a supportare l’attività dei ricercatori “eroi dei nostri giorni” del Centro Cerca e Ricerca dell’Ospedale San Raffaele.

Ad aprire la serata il professor Riccardo Rosati che ha affermato «È un’emozione vedere riunite così tante persone che, con interesse e passione, danno il loro contributo per la ricerca sui tumori dell’esofago, tumori purtroppo in aumento nella civiltà occidentale»

A seguire gli Earth for Sale, una band milanese che dal 2014 offre al pubblico un mix di stili differenti, dal rock classico al pop più attuale, prima dell’atteso ospite, Willie Nile, il Rocker di Buffalo, New York, il più grande cantautore uscito dal Greenwich Village negli anni Ottanta, applaudito dalla critica come il nuovo Bob Dylan.

Si è anche tenuta un’asta di beneficenza possibile grazie ai contributi di Ernesto Colnago, il mitico costruttore delle biciclette da corsa in carbonio che hanno fatto la storia del ciclismo, di Filippo Inzaghi, bandiera del vecchio Milan, di Franco Bonetti artista contemporaneo di fama internazionale, dell’antiquario Dario Mottola e della NUR di Donatella Lucchi e Marta Carpinelli.

Il Centro Cerca e Ricerca dell’IRCCS Ospedale San Raffaele è parte integrante dell’Unità di Chirurgia Gastroenterologica diretta dal professor Riccardo Rosati e riunisce un team multidisciplinare di specialisti che collaborano nella presa in carico del paziente durante il percorso dalla diagnosi alla cura. Il Centro si occupa principalmente della cura e della ricerca sulle malattie delle alte vie digestive (esofago e stomaco) e svolge attività di ricerca clinica – con studi multicentrici che mirano al confronto tra diverse tecniche chirurgiche e all’uso di nuove metodologie –  e ricerca di base focalizzata sulla comprensione dei meccanismi di malattia e sulla relazione tra modifiche genetiche ed efficacia dei farmaci.

Comunicato stampa

  • Cura e Prevenzione
  • Press e Comunicati
  • Ricerca