Unità Clinica

Medicina Nucleare

Attività clinica

L’Unità di Medicina Nucleare esegue indagini sia di Medicina Nucleare convenzionale sia di tomografia a emissione di positroni (PET) in pazienti:

  • affetti da patologia neoplastica, per la stadiazione della malattia (servizio di monitoraggio in corso di terapia, in radioterapia per la definizione dei piani di trattamento e nel follow up)
  • affetti da patologia cardiaca, per la valutazione della riserva coronarica e per la ricerca di miocardio vitale
  • con malattia neurologica, per l’inquadramento delle principali patologie degenerative.

L'Unità inoltre opera anche nell'ambito dei tumori neuroendocrini (NET) ►Scopri la pagina dedicata

Nei casi in cui il paziente debba eseguire sia uno studio PET che uno studio TC o RM, vi è anche la possibilità di eseguire i due studi, PET e TC o RM con mezzo di contrasto, nella stessa seduta d’esame e con refertazione combinata dello specialista medico nucleare e radiologo.

Principali esami

Presso l’Unità si eseguono:

  • Tomoscintigrafia Globale Corporea PET con radiofarmaci per lo studio della patologie oncologiche: [18F]FDG, [11C]Colina, [18F]Fluoride, [68Ga]DotaTOC, [11C]metionina
  • Tomoscintigrafia Globale Corporea PET con [18F]FDG nelle patologie infiammatorie
  • Tomoscintigrafia Cerebrale PET con [18F]FDG per lo studio delle patologie neurodegenerative
  • Tomoscintigrafia Miocardica PET con [13NH]Ammonia, [18F]FDG per lo studio dell’ischemia e del miocardio vitale
  • studi scintigrafici e SPET cardiaci per la valutazione della funzione cardiaca e lo studio dell’ischemia
  • studi scintigrafici per lo studio delle patologie addominali (funzionalità epatica, sanguinamento gastrointestinale, transito esofageo e gastro-duodenale)
  • linfoscintigrafia per la ricerca del linfonodo sentinella in fase pre-operatoria nel tumore alla mammella e nei melanomi
  • scintigrafia ossea per la ricerca di metastasi ossee e per la valutazione di protesi articolari ed infezioni
  • scintigrafia del surrene per lo studio degli adenomi
  • scintigrafia delle ghiandole salivari, della tiroide e delle paratiroidi
  • scintigrafia polmonare perfusoria per lo studio delle embolie polmonari
  • scintigrafia renale statica, sequenziale e del reflusso vescicoureterale
  • scintigrafia total body per la ricerca di metastasi di tumori tiroidei.

La ricerca in Medicina Nucleare

La ricerca si focalizza principalmente all’interno dei seguenti 3 ambiti di studio principali.

Il primo è relativo all’oncologia e prevede:

  • sviluppo di nuovi radiofarmaci per diagnosi e terapia (es. per il tumore della prostata);
  • studi metodologici per migliorare la visualizzazione del tumore a scopo diagnostico e per radioterapia;
  • protocolli di ricerca nella valutazione del coinvolgimento linfonodale ascellare della malattia per il tumore della mammella;
  • valutazione dei tumori neuroendocrini per la definizione di un modello predittivo di risposta al trattamento;
  • ottimizzazione ed implementazione di protocolli diagnostici nelle patologie neoplastiche cerebrali in pazienti pediatrici.

Il secondo riguarda le neuroscienze: si indagano i principali meccanismi che sovrintendono al funzionamento delle varie strutture cerebrali e i processi che alterano le funzioni di tali meccanismi (es. nelle malattie degenerative o psichiatriche).

Infine, si svolge attività di ricerca in ambito cardiologico grazie a studi su metabolismo, flusso, riserva coronarica e innervazione miocardica con tomografia PET e implementazione nella pratica clinica.

13.000

Esami all'anno

6.200

Tra scintigrafie miocardiche, ossee e linfoscintigrafie per la ricerca del linfonodo sentinella

7.500

Tra PET cerebrali e oncologiche

Organizzazione

Tecnologie disponibili

L’Unità dispone di:

  • 1 Ciclotrone e di 1 Radiofarmacia per la produzione dei radiofarmaci utilizzati per la PET
  • 3 tomografi PET/TC e 1 tomografo PET/RM 3T per lo studio di patologie oncologiche, neurologiche e cardiologiche
  • 1 gamma-camera dedicata a studi cardiologici che consente di ridurre significativamente l’esposizione del paziente alle radiazioni
  • 1 gamma-camera ibrida dotata di TC incorporata per eseguire studi tomografici SPECT/TC e 2 gamma-camera SPECT.

Attività formativa

L’Unità collabora con il Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia e con i Corsi di Specializzazione in Radiodiagnostica e Medicina Nucleare dell’Università Milano-Bicocca e Vita-Salute San Raffaele.

Promuove inoltre attività di formazione rivolte ai diversi profili professionali del personale operante nell’area della Medicina Nucleare, PET e Radiofarmacia.

Staff

Luigi Gianolli  – Primario
Daniela Perani  – Docente Università Vita-Salute San Raffaele, Coordinatore di Attività di Area (CAA)
Maria Picchio – Professore Associato Università Vita-Salute San Raffaele
Patrizia Magnani – Dirigente medico senior, CAA
Flaviano Dosio  – Dirigente medico senior
Emilia Giovanna Vanoli  – Dirigente medico senior
Elena  Busnardo – Dirigente medico
Carla Canevari  – Dirigente medico
Federico Fallanca  – Dirigente medico
Ursola Pajoro  – Dirigente medico
Andrea Panzacchi  – Dirigente medico
Gino Pepe  – Dirigente medico
Ana Maria Gajate Samanes   – Dirigente medico
Paola Ferro- Consulente Medico
Valentino Bettinardi  – Fisico
Annarita Savi  – Fisico
Mariagrazia Minotti  – Radiofarmacista e Q.P.
Antonietta Compierchio – Coordinatore tecnico

Paola Scifo – Ingegnere

Informazioni

Call Center Prenotazioni

SSN, Solventi, Convenzionati

Tel. 02.2643.2218   
Fax. 02.2643.2526

Segreteria

Tel. 02.2643.2716   
Fax. 02.2641.2717

Email

mednuc@hsr.it

Dove siamo

Unità di Medicina Nucleare
Settore C, piano –2
IRCCS Ospedale San Raffaele
Via Olgettina, 60 – 20132 Milano