Trial Net

Il diabete di tipo 1 è una malattia che consiste nella distruzione autoimmune delle cellule beta del pancreas, le uniche cellule del nostro organismo che possono produrre insulina. La malattia colpisce prevalentemente bambini e adolescenti in cui è necessario somministrare l’insulina più volte al giorno per iniezione sottocutanea.

TrialNet è un consorzio internazionale di ricercatori, esperti in diabetologia e immunologia, che collaborano con l’obiettivo di prevenire e/o curare il diabete di tipo 1.
TrialNet comprende 18 Centri negli Stati Uniti, Canada, Australia/Nuova Zelanda ed Europa. Il Dipartimento di Medicina dell’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele è sede del Centro di TrialNet per l’Italia. Per facilitare ed estendere il più possibile la partecipazione a questo progetto, ogni Centro coordina a sua volta una rete locale di centri affiliati e satelliti, distribuiti sul territorio regionale e nazionale.

Le aree di ricerca di TrialNet sono:

      1. Storia naturale: comprende l’identificazione di individui con un aumentato rischio di sviluppare diabete di tipo 1 (ovvero familiari di primo o di secondo grado di pazienti con diabete di tipo 1) per studiare su un grande numero di individui i fattori di rischio per lo sviluppo del diabete di tipo 1. In pratica viene effettuato un prelievo di sangue per la ricerca degli anticorpi diretti contro alcuni antigeni pancreatici: la presenza di uno o più anticorpi si associa a un rischio di sviluppare la malattia nel corso degli anni.
      2. Prevenzione: vengono studiate terapie per prevenire o ritardare l’insorgenza del diabete di tipo 1 nei soggetti a rischio (ovvero familiari di primo o di secondo grado di un paziente con diabete di tipo 1). Sarà tra poco disponibile l’insulina per somministrazione orale che verrà proposta come prevenzione del diabete di tipo 1 (una sorta di vaccinazione) ai soggetti a rischio che hanno anticorpi anti-insulina.
      3. Intervento: vengono studiate terapie per preservare la secrezione insulinica residua ancora presente in molti soggetti con diabete di tipo 1 di recente riscontro (diagnosi di diabete di tipo 1 da non oltre 3 mesi). Si tratta di terapia immunosoppressive che vengono somministrate per 1-2 anni al massimo: spesso i farmaci sono già in uso clinico per altre patologie, ma vengono associati in modo tale da indurre nel ricevente uno stato di tolleranza nei confronti degli antigeni pancreatici limitando i possibili effetti collaterali.

Per ulteriori informazioni o per contattare TrialNet Italia telefonare allo 02/2643.3176, oppure visitare il sito del San Raffaele, area ricerca