Genomica del sistema immunitario innato

Unità SR-Tiget
Renato Ostuni, SR-Tiget Group Leader

ostuni.renato@hsr.it





Il nostro gruppo usa un approccio multidisciplinare di genomica high-throughput e su singola cellula, ingegneria genetica e studi funzionali per definire i principi dello sviluppo e funzionamento del sistema immunitario. Ci avvaliamo di modelli murini e campioni clinici per decifrare i network di trasduzione del segnale, fattori trascrizionali, regolatori della cromatina e RNA non codificanti che regolano l’espressione genica nel sistema immunitario innato.
La nostra ricerca si centra su due aree:
1) Sviluppo del sistema immunitario umano in condizioni omeostatiche e di stress.
In questo progetto, usiamo le più avanzate tecnologie di genomica e trascrittomica a singola cellula per studiare i meccanismi cellulari e molecolari della ricostituzione immunitaria in pazienti sottoposti a trapianto di cellule staminali ematopoietiche (CSE) o di midollo osseo. Siamo convinti che questa ricerca fornirà informazioni utili per migliorare la sicurezza e l’efficacia di dei trapianti di CSE in contesti di terapia genica e di malattie ematologiche.
2) Controllo genomico e trascrizionale dei macrofagi associati a tumore.
Ci proponiamo di definire come le funzioni dei macrofagi siano modulate dall’esposizione a combinazioni complesse di stimoli ambientali, in condizioni omeostatiche e di malatti. Ci focalizziamo prevalentemente sul cancro e sui macrofagi associati a tumore (TAM), che spesso presentano stati di attivazione misti ed eterogenei che supportano, invece che sopprimere, la crescita tumorale.
In questo progetto, caratterizzeremo il fenotipo e la funzione dei TAM e svilupperemo approcci innovativi di terapie genica e cellulare per riprogrammare terapeuticamente le attività dei TAM.

Il nostro laboratorio è sempre alla ricerca di scienziati entusiasti e motivati, a qualunque livello di carriera. Biologi, biotecnologi, medici e bioinformatici che vogliano rispondere a quesiti biologici e clinici fondamentali attraverso l’utilizzo di approcci sperimentali avanzati sono invitati a scrivere al seguente indirizzo e-mail: ostuni.renato@hsr.it

wwwPer maggiori dettagli sull’Unità, visita la pagina di questo gruppo sul sito della Ricerca in inglese.