Psicologia sperimentale

Claudio de' Sperati, Group Leader

desperati.claudio@hsr.it



L’Unità si occupa dello studio dei meccanismi neuro-cognitivi delle funzioni sensori-motorie, in particolare i sistemi visivo e tattile.
L’attività di ricerca si basa su una varietà di approcci sperimentali: psicofisiologico (basato sullo studio delle risposte fisiologiche ed elettroencefalografiche), psicofisico (basato sullo studio delle sensazioni percettive), comportamentale (basato sullo studio dell’attività motoria), di neuroimmagine (basato sulle metodiche di fMRI) e fenomenologico (basato sull’esperienza soggettiva). La ricerca di base, che è la missione principale dell’Unità di Psicologia Sperimentale, è intesa anche come trampolino per lo sviluppo di tecnologie e metodologie di valutazione quantitativa avanzata per la diagnosi clinica in ambito psicologico, neurologico, neuro-radiologico, neuro-oftalmologico e psichiatrico.
L’Unità di Psicologia Sperimentale si appoggia al Laboratorio di Azione, Percezione e Cognizione (Lapco).

wwwPer maggiori dettagli sull’Unità, visita la pagina di questo gruppo sul sito della Ricerca in inglese.