Neurochirurgia oncologica e rigenerativa

Pietro Mortini, Capo Unità

mortini.pietro@hsr.it



L’Unità Operativa di Neurochirurgia si occupa della diagnosi e cura di tutte le patologie chirurgiche del Sistema Nervoso Centrale e Periferico. È centro riconosciuto a livello internazionale per la cura dei tumori della base cranica (adenomi ipofisari, meningiomi, cordomi ecc.) con interventi integrati di microchirurgia e radiochirurgia stereotassica (mediante Gamma Knife). Per offrire un trattamento ottimale, i pazienti sono seguiti da un gruppo interdisciplinare di neurochirurghi, endocrinologi, neuroradiologi, neuro-oftalmologi, chirurghi maxillo-facciali e radioterapisti. La ricerca clinica si svolge in diversi ambiti: disordini neuroendocrini e introduzione di nuove tecniche chirurgiche di approccio alla base cranica; impiego di RM funzionale su neuronavigatore e stimolazione corticale nella rimozione di tumori in area eloquente (area del movimento, del linguaggio); impiego di RM ad alto campo magnetico (3 Tesla) nella localizzazione del target negli interventi di stimolazione cerebrale profonda. La ricerca di base si occupa in particolare di biologia molecolare e citogenetica dei tumori della base cranica (in collaborazioni con il Max Planck Institut di Monaco di Baviera, Germania). Recentemente l’Unità ha attivato un progetto per la creazione di una biobanca di tessuti tumorali cerebrali.

wwwPer maggiori dettagli sull’Unità, visita la pagina di questo gruppo sul sito della Ricerca in inglese.