Neuroimmagine molecolare e strutturale in vivo nell’uomo

Daniela Perani, Capo Unità

perani.daniela@hsr.it



L’Unità ha al suo attivo progetti di ricerca nel campo delle neuroimmagini molecolari, con tecniche PET, strutturali e funzionali, con tecniche MRI, per lo studio in vivo della fisiopatologia delle malattie neurodegenerative e per lo studio delle funzioni cognitive nella norma e in patologia neurologica.
È un ambito di ricerca di grande complessità sul piano metodologico che permette la misura in vivo di parametri funzionali e biochimici cerebrali, come il metabolismo del glucosio, i sistemi di neurotrasmissione, il carico dei depositi di proteine amiloide e tau, e la neuroinfiammazione.
Con queste ricerche si ottengono conoscenze fondamentali sulla plasticità e la riserva cerebrale, sugli effetti dell’invecchiamento, sui processi patologici sottostanti le malattie neurodegenerative. Le neuroimmagini PET hanno un ruolo come biomarcatori per la diagnosi differenziale e precoce delle demenze, come indicato nei criteri diagnostici correnti.
L’unità è parte di numerosi progetti multicentrici nazionali e internazionali e di Reti di Eccellenza Europee.

wwwPer maggiori dettagli sull’Unità, visita la pagina di questo gruppo sul sito della Ricerca in inglese.