Riccardo Rosati

Riccardo Rosati

1980: Laurea in Medicina e Chirurgia, Università di Milano: votazione 110 e lode/110
1981: Iscrizione Ordine dei Medici di Milano il 20.1.1981 N. 20715
1985: Specializzazione in Chirurgia Generale, Università di Milano (Direttore: Prof. G. Pezzuoli): votazione 70/70 e lode
1988: Specializzazione in Chirurgia Toraco-Polmonare Università di Torino (Direttore: Prof. A.E. Paletto): votazione 70/70
1990: Abilitazione Nazionale a Primario di Chirurgia Generale: votazione 99/100

PROFILO PROFESSIONALE

1980-1992: Istituto di Clinica Chirurgica I dell’Università di Milano (Direttore: Prof. G. Pezzuoli) con i seguenti incarichi:
1980-1981: Medico interno – tirocinante
1982-1985: Borsa di Studio offerta dal Centro Regionale di Alta Specializzazione per lo Studio la Diagnosi e la Cura della Cirrosi Epatica e delle sue Complicanze
1985-1990: Tecnico Laureato funzioni assistenziali equiparate a ricercatore
1990-1992: Tecnico Laureato funzioni assistenziali di aiuto
1992-1996: Istituto di Chirurgia Generale e Oncologia Chirurgica dell’Università di Milano (Direttore: Prof. A. Peracchia): Tecnico Laureato funzioni assistenziali di aiuto
1996-3.2014: Responsabile Unità Operativa di Chirurgia Generale e Mininvasiva – Istituto Clinico Humanitas – Rozzano, Milano in qualità di primario ospedaliero dopo dimissione volontaria dall’Università di Milano
2006-3.2014: Titolare Cattedra di Chirurgia Generale, Università degli Studi di Milano
2009-3.2014: Fondatore e direttore CURE (Centro Universitario per la Ricerca e la Cura delle Malattie Esofagogastriche) – Università degli Studi di Milano
4.2014: Responsabile Unità Operativa di Chirurgia Gastroenterologica Ospedale San Raffaele

ATTIVITÀ SCIENTIFICA

Il Prof. Rosati è autore di oltre 270 pubblicazioni scientifiche a stampa, di numerosi video scientifici e didattici.
Ha svolto a numerosi congressi nazionali ed internazionali, relazioni scientifiche, letture, e svolto interventi chirurgici in video-collegamento in diretta.

AFFILIAZIONI SCIENTIFICHE

  1. American College of Surgeons
  2. Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani
  3. European Association of Endoscopic Surgery
  4. International Society for Diseases of the Esophagus
  5. European Society for Diseases of the Esophagus
  6. Società Italiana di Chirurgia
  7. Society for Surgery of the Alimentary Tract
  8. European Surgical Association – ESA
  9. GIRCG – Gruppo Italiano di Ricerca sul Cancro Gastrico

ATTIVITÀ CLINICA (dal 1996)

  • Direttore Unità Operativa di Chirurgia Generale e Mininvasiva cui fanno riferimento le sezioni di Chirurgia Esofago-gastrica, Chirurgia d’Urgenza (nell’ambito dell’EAS) e il servizio di Day Surgery
  • Oltre 22.000 ricoveri con oltre 19.000 DRG chirurgici presso l’Istituto Clinico Humanitas
  • Dal 1 aprile 2014 direttore UO di Chirurgia Gastroenterologica Ospedale San Raffaele

PROFILO CLINICO

Il campo di maggiore interesse clinico del Prof. Rosati è rappresentato dalla chirurgia dell’apparato digerente, settore in cui applica nuove tecniche e tecnologie di chirurgia mininvasiva. In particolare tratta con approccio mininvasivo, oltre ovviamente che con approccio tradizionale, le patologie esofagea e gastrica, epatobiliare, pancreatica, colorettale, sia per neoplasie, sia per malattie benigne o funzionali. Ha esperienza di obesità patologica e quindi di chirurgia bariatrica laparoscopica con predilezione per il “gastric by-pass”. Nell’ambito della chirurgia endocrina, tratta la patologia del surrene con accesso laparoscopico, mentre quella di tiroide e paratiroide con mini-cervicotomia.
Ha organizzato e sviluppato l’attività di day surgery dell’istituto clinico Humanitas che è quindi stato il primo centro italiano a utilizzare modalità di ricovero ambulatoriale per interventi di chirurgia laparoscopica quali la colecistectomia e la plastica della parete addominale per ernia e laparocele; questa attività è ora in fase di organizzazione anche all’ospedale San Raffaele ove vengono ovviamente eseguiti interventi in day surgery per riparazione della parete addominale con accesso anteriore in anestesia locale e per la patologia coloproctologica.
Nella precedente esperienza lavorativa ha creato una sezione e coordinato l’attività di chirurgia d’urgenza e del trauma.
Il Prof. Rosati è attivamente coinvolto nella pratica clinica, nella ricerca e nello sviluppo di nuove tecniche e tecnologie nel campo della chirurgia mininvasiva. Nel periodo 6.1996-3.2014 ha trattato più di 22.000 pazienti chirurgici.