Cardiochirurgia

Primario: prof. Alessandro Castiglioni

Si eseguono circa 1400 interventi di cardiochirurgia all’anno, coprendo il più ampio spettro della disciplina cardiochirurgica.
L’Unità è centro di riferimento nazionale e internazionale per la chirurgia riparativa della valvola mitrale (circa 500 interventi annui), per la chirurgia della fibrillazione atriale e dello scompenso cardiaco. È, inoltre, centro di riferimento nazionale per la chirurgia coronarica a cuore battente.
Le tecniche chirurgiche mininvasive sono eseguite con supporto tecnologico ottimale anche robotico.
Sono disponibili le più qualificate consulenze specialistiche all’interno dell’Area Cardio Toraco Vascolare.

Particolare attenzione viene riservata al trattamento chrirugico delle valvulopatie aortica e mitralica, dell’aorta ascendente e della fibrillazione atriale mediante tecniche mini-invasive, con ausilio di avanzate telecamere 3D. L’approccio miniinvasivo garantisce la stessa qualità di trattamento chirurgico, permettendo un recupero funzionale in tempi inferiori rispetto alle tecniche tradizionali.

Nell’ambito dell’Unità Operativa di Cardiochirurgia svolge la propria attività l’Unità di Cardiochirurgia delle terapie avanzate e di ricerca di cui è primario il professor Michele De Bonis.

Un ruolo determinante nell’Unità Operativa è svolto dal professor Ottavio Alfieri, in qualità di Cardiochirurgo Senior, nell’ambito dell’attività chirurgica e di ricerca clinica.
Il professor Alfieri è anche presidente della Alfieri Heart Foundation, con sede presso l’Ospedale San Raffaele, creata per supportare la ricerca e l’innovazione.

PRINCIPALI PATOLOGIE E TRATTAMENTI

  • Valvulopatie (chirurgia riparativa e sostitutiva; trattamento mininvasivo; trattamento percutaneo)
  • Coronaropatia (chirurgia con by-pass arteriosi, a cuore battente e anche trattamento con le cellule staminali, laser, stimolazione midollare)
  • Aneurismi aortici (chirurgia tradizionale ed endoprotesi)
  • Ablazione della fibrillazione atriale (isolata o associata a interventi, quali la sostituzione valvolare o rivascolarizzazione miocardica)
  • Chirurgia non trapiantologia dello scompenso cardiaco (tecniche di rimodellamento del ventricolo sinistro, rivascolarizzazione miocardica e di plastica valvolare mitralica, resincronizzazione)
  • Trattamento delle cardiopatie congenite dell’adulto (correzione chirurgica o percutanea) e delle cardiopatie congenite dopo l’età neonatale
  • Cardiomiopatia ipertrofica-ostruttiva (trattamento chirurgico o alcolizzazione)
  • Ipertensione polmonare su base tromboembolica (trattamento con tromboendoarterectomia polmonare)

CARATTERISTICHE

  • 38 posti letto di degenza, di cui 18 completamente monitorizzati per terapia semintensiva
  • Supporto della Terapia Intensiva postoperatoria (Primario prof. Alberto Zangrillo) con 14 posti letto attrezzati con le più sofisticate tecnologie di assistenza cardiocircolatoria e respiratoria
  • 30 letti di riabilitazione postoperatoria con fisioterapia e palestra
  • Si integra con il servizio di ecocardiografia, dotato delle apparecchiature più moderne (Ecocardiografia tridimensionale)
  • Ambulatorio di cardiochirurgia
  • Ambulatorio scompenso cardiaco
  • Ambulatorio chirurgia delle aritmie
  • Ambulatorio valvulopatie

LINEE DI RICERCA

  • Uso di cellule staminali nella disfunzione postischemica del ventricolo sinistro
  • Chirurgia riparativa della valvola mitralica ed aortica mediante tecniche e tecnologie innovative
  • Trattamento percutaneo delle valvulopatie
  • Chirurgia non trapiantologica dello scompenso cardiaco
  • Trattamento ablativo intraoperatorio della fibrillazione atriale
  • Chirurgia mininvasiva della fibrillazione atriale isolata (ablazione e resezione dell’auricola per via toracoscopica)
  • Applicazione della genetica e della genomica al paziente cardiochirurgico (outcome research)

STAFF

Alessandro Castiglioni  – Direttore Unità Operativa Cardiochirurgia
Michele De Bonis  – Direttore Unità Cardiochirurgia delle Terapie Avanzate e di Ricerca
Ottavio Alfieri – Cardiochirurgo Senior, responsabile senior training chirurgico

Andrea Blasio – Aiuto primariale
Elisabetta Lapenna – Aiuto primariale
Alessandro Verzini – Aiuto primariale
Paolo Denti – Aiuto primariale

David Ferrara – Cardiochirurgo
Giuseppe Iaci – Cardiochirurgo
Cinzia Trumello – Cardiochirurgo
Andrea Giacomini – Cardiochirurgo
Paola Redaelli – Cardiochirurgo
Benedetto Del Forno – Cardiochirurgo
Nicola Buzzatti – Cardiochirurgo
Teodora Nisi – Cardiochirurgo
Simona Nascimbene – Cardiochirurgo
Chiara Calabrese – Cardiochirurgo
Marta Casamassima – Cardiochirurgo

Halina Liberek – Caposala

Servizio di Ecocardiografia
Eustachio Agricola – Responsabile, Cardiologo
Cristina Capogrosso – Cardiologo
Stefano Stella – Cardiologo

NUMERI UTILI

Call Center prenotazioni ambulatoriali (SSN e Solvenza/Convenzioni) Tel. 02.2643.2643

Per informazioni (segreteria)
Tel. 02.2643.7102-9
Fax 02.2643.7125
E-mail: cardiochirurgia@hsr.it

 

Unità Operativa di Cardiochirurgia
Settore Q, 3° piano
Ospedale San Raffaele
Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
Via Olgettina, 60 – 20132 Milano (Italia)