Trasferimento biotecnologico e collaborazioni industriali

L’Ospedale San Raffaele conta su una squadra di circa 1500 ricercatori – tra medici e scienziati di base – che nel solo 2017 ha prodotto 1416 pubblicazioni scientifiche peer-review.

L’assetto organizzativo della ricerca e l’attenzione alla sua natura traslazionale permette all’Ospedale San Raffaele di essere coinvolto in tutte le fasi del processo di innovazione biomedica, che parte dalle scoperte di base e arriva, attraverso la validazione preclinica, ai primi studi nell’uomo.

Le conoscenze e le tecnologie prodotte in questo processo possono essere di grande valore per il settore privato, in particolare per le aziende farmaceutiche e biotecnologiche.

 

Opportunità di collaborazione

Al 2017, Ospedale San Raffaele detiene 55 famiglie di brevetti attivi con grandi potenzialità in campo biomedico e biotecnologico. Le aziende possono attivare accordi di collaborazione anche prima del deposito della domanda di brevetto, con la possibilità di stabilire accordi di licenza sulla proprietà intellettuale generata nell’ambito di tali collaborazioni.

Recenti accordi con aziende di fama mondiale dimostrano l’eccellenza della nostra ricerca e le opportunità che essa offre al settore industriale.

GSK | MERCK SERONO | GENENTA | BIOGEN | MOLMED | TXCELL | EDITAS | GENENTA/AMGEN | INTELLIA

 

Contattaci 

Per scoprire di più sulle nostre collaborazioni industriali e metterti in contatto con noi visita la nostra pagina sul sito dedicato alla ricerca del San Raffaele o scrivi direttamente allo staff dell’Ufficio di Trasferimento Biotecnologico, punto di riferimento istituzionale per la gestione degli accordi di ricerca sponsorizzata, di licenza e di servizio con l’industria.