Guido Poli

Immunopatogenesi dell’AIDS

Guido Poli, Capo Unità

poli.guido@hsr.it



Obiettivo generale della nostra Unità è lo studio dell’interazione tra il virus HIV, agente causale della sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) e le sue cellule bersaglio, in particolare linfociti T CD4+ e monociti-macrofagi. Quest’interazione si traduce in un’infezione produttiva e citopatica (almeno per i linfociti T) oppure nell’integrazione di provirus latenti. Recentemente abbiamo caratterizzato come la polarizzazione funzionale dei macrofagi in senso infiammatorio (M1) o, alternativamente, M2 risulti nell’inibizione della replicazione virale, sebbene con meccanismi e potenza diversi (M1>M2). Abbiamo anche recentemente descritto come l’ATP extracellulare inneschi il rapido rilascio di virioni accumulati nei macrofagi, senza indurne la morte, attraverso l’interazione col recettore purinergico P2X7. Siamo quindi interessati a identificare ulteriori molecole immuno-farmacolgiche in grado d’inteferire con lo stato d’infezione di queste cellule.

wwwPer maggiori dettagli sull’Unità, visita la pagina di questo gruppo sul sito della Ricerca in inglese.