Daniela Cirillo

Patogeni batterici emergenti

Daniela Maria Cirillo, Capo Unità

cirillo.daniela@hsr.it


Un aumento dei livelli di farmacoresistenza rischia di vanificare i progressi della medicina degli ultimi decenni. Le cause sociali contribuiscono considerevolmente al processo di diffusione della resistenza antibiotica. In alcuni scenari, come nei paesi a risorse limitate, l’inadeguato utilizzo dei farmaci e/o la scarsa qualità di quest’ultimi favoriscono in maniera determinante lo sviluppo di questo fenomeno. Nei paesi industrializzati, invece, un frequente e inappropriato utilizzo degli antibiotici rappresenta una delle principali cause dell’emergenza della farmacoresistenza. Indipendentemente dall’origine, grazie alla globalizzazione, l’aumento di viaggi e il commercio, il ceppo resistente ha una veloce diffusione nel resto del mondo. Il laboratorio concentra la sua attività sullo studio di due grandi problemi legati a queste tematiche: - i meccanismi patogenetici che portano la tubercolosi a essere resistente ai farmaci; - lo studio dei ceppi batterici multiresistenti isolati e la diffusione in ambiente nosocomiale. L’Unità è riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come Centro di Collaborazione, Laboratorio di riferimento Sovranazionale per il controllo di MDR-TB e come centro collaborativo dell’ESCMID.