Divisione di Genetica e Biologia Cellulare


Direttore: Alessandra Boletta
Vice Direttore: Clara Camaschella

La Divisione di Genetica e Biologia Cellulare (DGCB) si articola in 21 laboratori di base o di ricerca clinica, per un totale di oltre 150 persone.

Missione
La missione della DGCB è l’acquisizione di nuove conoscenze sui meccanismi genetici e biologici fondamentali e l’implementazione delle loro possibili applicazioni. Poichè la comprensione della fisiopatologia a livello molecolare e cellulare è prerequisito essenziale per la cura delle malattie, la DGBC, tramite la ricerca di base, rifornisce la ricerca traslazionale e clinica di nuovi concetti, strumenti e tecnologie e partecipa alla creazione di nuove biotecnologie industriali. La formazione di personale scientifico è un’alta priorità per la DGCB.

Organizzazione
Liberi di impegnarsi in progetti di ricerca competitivi, gli scienziati della DGBC operano in un ambiente che stimola la condivisione di idee, dati, tecnologie e strumenti al fine di promuovere sinergie culturali e tecniche. Aree di particolare forza e concentrazione all’interno della DGCB sono lo studio delle basi molecolari e cellulari di patologie monogeniche, la genetica di malattie complesse, la biologia dello stress cellulare e le sue implicazioni nelle malattie degenerative da accumulo o alterata conformazione proteica, l’autofagia e le sue implicazioni patofisiologiche, l’epigenetica e la dinamica della cromatina, la polarità cellulare, la fisiopatologia dell’osso, lo sviluppo di nuove tecnologie volte a generare test diagnostici. Il personale della DGCB collabora a progetti di Ricerca Inter-Divisionali e partecipa attivamente alla didattica universitaria.

Obiettivi
La DGCB si propone di promuovere e perseguire la ricerca di base, di alimentare le scienze cliniche fornendo nuovi modelli molecolari, cellulari e animali per la messa a punto di protocolli diagnostici innovativi e di testare sperimentalmente nuovi approcci terapeutici preclinici. Altrettanto importante è il processo reciproco, nel quale l’osservazione clinica e la risposta terapeutica dei pazienti possono fornire informazioni sui meccanismi fisiologici coinvolti. Il processo interattivo di traduzione reciproca è uno dei punti di forza della DGCB.
In stretta collaborazione con le altre Divisioni la DGCB contribuisce a sviluppare piattaforme tecnologiche innovative.

Formazione
La DGCB ospita programmi di Dottorato di ricerca triennali (PhD) e di PostDottorato, almeno biennali (PostDoc), nei quali numerose posizioni vengono assegnate ogni anno a giovani provenienti da ogni parte del mondo, su base strettamente competitiva e meritocratica.
La DGCB organizza Seminari intradivisionali e interdivisionali con speakers interni ed invitati e il Retreat Annuale della Divisione per la verifica e implementazione delle attività di ricerca e per lo sviluppo di Progetti collaborativi.

 

Unità di ricerca di base

Gruppi di ricerca clinica

Istituti