Presentati risultati dello studio Trialnet per diabete di tipo 1

Milano, 14 giugno 2017.  Sono stati recentemente presentati al 77° congresso mondiale sul diabete dell’American Diabetes Association (ADA meeting) a San Francisco i risultati dello studio TrialNet  per prevenire o rallentare il diabete di tipo 1 in soggetti a rischio mediante somministrazione dell’insulina per via orale.

Lo studio, a cui hanno partecipato 560 persone in tutto il mondo, tra cui 14 Italiani presso il centro TrialNet dell’ Ospedale San Raffaele, è stato condotto nei familiari di persone con diabete di tipo 1 positivi ad almeno due autoanticorpi, tra cui gli anti-insulina.

In termini di  tolleranza e sicurezza, la terapia ha dato risultati positivi. Per quanto riguarda l’efficacia, nel gruppo principale di 389 persone, l’insulina non ha portato alla prevenzione del diabete di tipo 1. Tuttavia un gruppo di 55 persone, l’insulina orale ha ritardato in media di 31 mesi l’insorgenza del diabete di tipo 1 rispetto al gruppo di controllo trattato con placebo.

Questa evidenza mostra come non tutte le persone sviluppano il diabete di tipo 1 allo stesso modo. Emanuele Bosi, direttore della Diabetologia dell’IRCCS Ospedale San Raffaele e del  Centro TrialNet Italiano: ”Abbiamo la necessità di svolgere maggiori ricerche per capire come mai alcune persone rispondono, mentre altre non rispondono. TrialNet sta considerando nuovi studi basati sulla somministrazione di insulina orale per rallentare la progressione verso il diabete di tipo 1, in candidati selezionati per rispondere meglio al trattamento, utilizzando dosaggi diversi e combinazioni con altri medicamenti”.

Per maggiori info sullo studio appena concluso: https://www.trialnet.org/our-research/completed-studies