Il ruolo del sistema nervoso periferico nella progressione della SLA

Milano, 20 dicembre 2016 – I ricercatori dell’Ospedale San Raffaele hanno identificato numerosi geni espressi in modo anomalo nel sistema nervoso periferico di chi soffre di Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) già nelle fasi precoci della malattia. Lo studio, pubblicato su Scientific Reports e frutto della collaborazione tra l’Unità di Neuropatologia Sperimentale e l’Unità di Genetica umana delle malattie neurologiche dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, getta nuova luce sui meccanismi responsabili della malattia e sulla rilevanza del sistema nervoso periferico per lo sviluppo futuro di terapie innovative. La ricerca è stata possibile grazie al sostegno di AriSLA, la Fondazione Italiana di Ricerca per la Sclerosi Laterale Amiotrofica

Per maggiori informazioni leggi il comunicato stampa.