Roberto Chiesa – Curriculum vitae

Professore Ordinario di Chirurgia Vascolare e Direttore Unità Operativa di Chirurgia Vascolare, IRCCS Ospedale San Raffaele

Istruzione

1992 Specializzazione con lode in Cardiochirurgia presso l’Università di Siena discutendo la tesi: “Rivascolarizzazione miocardica mediante”
1984 Specializzazione con lode in Chirugia Vascolare presso l’Università di Milano, discutendo la tesi “Il trapianto di pancreas e rene nel paziente diabetico uremico: aspetti chirurgici, immunologici e metabolici” (Relatore prof. G. Agrifoglio)
1979 Specializzazione con il massimo dei voti in Chirurgia Generale presso l’Università di Milano, discutendo la tesi “Indicazioni prognostiche e ruolo del trattamento chirurgico nella pancreatite acuta” (Relatore prof. L. Gallone)
1974 Laurea con lode in Medicina e Chirurgia, Università di Milano, discutendo la tesi sperimentale “Alterazioni della permeabilità capillare polmonare nello shock endotossinico sperimentale nel cane” (Relatore prof. V. Staudacher)

Esperienze professionali

2010 Nomina a Professore Ordinario per il S.S.D. MED/22 – Chirurgia Vascolare – presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Vita-Salute San Raffaele
2008 Nomina con D.M. del 28/5/2008 del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali quale Componente della “Commissione di Programmazione” per formulare proposte e pareri in relazione alle attività istituzionali dell’ex Ministero della Salute
2007 Nomina Professore straordinario afferente al settore scientifico disciplinare MED/22 – Chirurgia Vascolare, dal 1/3/2007 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Vita-Salute San Raffaele
2007 Reviewer for the European Journal of Vascular and Endovascular Surgery
2006 Idoneità a Professore Ordinario dopo valutazione comparative (Decreto rettorale 664 del 9.8.2006 a 1 posto di professore ordinario – Facoltà di Medicina e Chirurgia settore MED-22 con avviso pubblicato nella GU 38 del 13.05.2005
2006 Reviewer, The Journal of Vascular Surgery
2005 Direttore del Master di II livello in Chirurgia Aortica, Università Vita-Salute San Raffaele, Milano
2004 Nomina a Professore Associato confermato per il settore scientifico disciplinare MED/22 – Chirurgia Vascolare – presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Vita-Salute San Raffaele
2001 Nomina Direttore di Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare – Università Vita-Salute San Raffaele, Milano
2001 Professore di ruolo II fascia Chirurgia Vascolare presso l’Università Vita-Salute San Raffaele, Milano
1994 Autorizzazione Ministeriale all’espletamento delle attività di espianto da cadavere e trapianto a scopo terapeutico di valvole cardiache, aorta, e arterie periferiche (G. U. n. 252, 27-10-1994)
1994 Stage presso l’Unità di Chirurgia Cardiovascolare del Methodist Hospital di Houston – Texas (prof. J. S. Coselli) con approfondimento delle tecniche per la protezione midollare in corso di interventi ricostruttivi sull’aorta toracoaddominale
1987-1988 Stage presso l’Istituto di Chirurgia Toracica e Cardiovascolare dell’Università degli Studi di Siena (prof. A. Grossi): perfezionamento nelle tecniche di protezione miocardica e assistenza circolatoria
1986-1987 Contratto di ricerca CNR N. 86.00215.04: stage presso la Thoracic and Cardiac Surgical Unit-Harefield Hospital – Middlesex (prof. Magdi Jacoub) ove partecipa all’attività clinica e di ricerca nel programma di trapianto di cuore e cuore-polmone
1983 Research Fellow Clinique Protestante di Lione (prof. A. Sisteron) su patologia carotidea e aortica
1983 Borsa di studio CNR per l’estero N. 132.22.2-1981: stage presso gli Istituti di Urologia e Nefropatologia dell’Ospedale E. Herriot – Università Claude Bernard di Lione, (prof. J.M. Dubernard e J. Traeger), ove partecipa all’attività clinica e sperimentale di trapianto di rene e pancreas

Aree di competenza

  • Chirurgia nel distretto aortico toraco addominale. La competenza acquisita in tale settore gli ha consentito di essere chiamato a far parte del Comitato perla Definizione delle Linee Guida perla Chirurgia dell’Aorta Toraco-Addominale della Società Italiana di Chirurgia Vascolare (SICVE). Tali Linee Guida sono il riferimento nazionale per questo tipo di terapia. Al2012 ha eseguito più di 1300 interventi sull’aorta toracica e toraco-addominale.
  • Il trattamento “ibrido” (una strategia che combina le metodiche di chirurgia tradizionale ed endovascolare) delle malattie a carico dell’arco aortico, dell’aorta toracica discendente e dell’aorta toraco-addominale (aneurismi, dissezioni, coartazioni, ed altre anomalie congenite e acquisite).
  • Trattamento chirugico ed endovascolare degli aneurismi aortici addominali: chirurgia aperta con innesti protesici o impianto endovascolare di endoprotesi aortiche. Al 2012 più di 4000 casi.
  • Trattamento chirurgico delle lesioni carotidee extracraniche, attualmente le linee di ricerca prevedono la protezione cerebrale in corso di clampaggio carotideo durante l’intervento di endoarterectomia carotidea, il ruolo del Doppler Transcranico e dell’EEG come monitoraggio neurologico, l’uso dell’anestesia loco-regionale, il confronto tra tecniche chirurgiche differenti (endoarterectomia per eversione versus endoarterectomia standard: studio Everest). La casistica di interventi eseguiti in questo distretto al 2012 supera i 10000 casi.
  • Trattamento endovascolare delle lesioni carotidee extracraniche: trattamento mini-invasivo endovascolare delle stenosi carotidea mediante stent e sistemi di protezione cerebrale anti-embolici.
  • Trattamento della patologia steno-occlusiva del distretto aorto-iliaco e femoro-popliteo-tibiale: mediante le più sofisticate metodiche  chirurgiche ed endovascolari, realizzazione di procedure di rivascolarizzazione per la prevenzione e il trattamento dell’ischemia critica degli arti inferiori.
  • Trattamento delle infezioni protesiche dopo chirurgia dell’aorta toracoaddominale: espianto e ricostruzione in situ con protesi allegeniche (homograft) o ex situ.
  • Trattamento della patologia dello stretto toracico superiore: trattamento chirurgico, in collaborazione con l’Unità di Ortopedia, della compressione dei fasci vascolo-nervosi dello stretto toracico-superiore mediante lisi muscolari o resezioni ossee.
  • Trattamento della sindrome del Ligamento arcuato: in collaborazione con l’Unità di Chirurgia Generale, trattamento chirurgico o laparoscopico della sindrome da compressione del tripode celiaco da parte di strutture muscolari ipertrofiche.
  • Trattamento della patologia del distretto venoso addominale: trattamento della sindrome della vena cava inferiore, sindrome di Nutcracker, chirurgia della vena cava inferiore, rimozione di filtri cavali.
  • Partecipa in collaborazione con l’Unità di Complicaze  del Diabete  del San Raffaele, con il Dipartimento di Bioingegneria del Politecnico di Milano, e con il reparto di Chirurgia Sperimentale del Policlinico San Matteo di Pavia al progetto finanziato dalla regione Lombardia BIOVART (Generazione in vitro di sostituti vascolari autologhi mediante tecnica di ingegneria tissutale) per la costruzione di arterie artificiali.
  • Partecipa al progetto internazionale SAFROS (Patient Safety in Robotic Surgery) focalizzato allo sviluppo di tecnologie robotiche innovative da applicare per la formazione e il progresso nel training chirurgico in Chirurgia Vascolare.
  • Partecipa inoltre a numerosi trial internazionali per lo sviluppo e il commercio di endoprotesi aortiche addominali e toraciche per il trattamento di aneurismi e dissezioni.

Pubblicazioni selezionate

1. Volume changes in aortic true and false lumen after the “PETTICOAT” procedure for type B aortic dissection.
Melissano G, Bertoglio L, Rinaldi E, Civilini E, Tshomba Y, Kahlberg A, Agricola E, Chiesa R. J Vasc Surg. 2012 Mar;55(3):641-51. Epub 2012 Jan 28.

2. Analysis of Stroke after TEVAR Involving the Aortic Arch.
Melissano G, Tshomba Y, Bertoglio L, Rinaldi E, Chiesa R.
Eur J Vasc Endovasc Surg. 2012 Mar;43(3):269-75. Epub 2012 Jan 10.

3. Hybrid repair of aortic aneurysms and dissections: the European perspective.
Chiesa R, Tshomba Y, Logaldo D, Civilini E, Bertoglio L, Melissano G.
Tex Heart Inst J. 2011;38(6):687-90.

4. Endovascular repair of aortoesophageal and aortobronchial fistulae.
Chiesa R, Kahlberg A, Tshomba Y, Marone EM, Marrocco-Trischitta MM, Melissano G.
Tex Heart Inst J. 2011;38(6):655-7.

5. Emergent endovascular treatment of a bleeding recurrent aortoenteric fistula as a “bridge” to definitive surgical repair.
Marone EM, Mascia D, Kahlberg A, Tshomba Y, Chiesa R.
J Vasc Surg. 2011 Nov 18.

6. Surgical conversion for intragraft thrombosis following endovascular repair of traumatic aortic injury.
Marone EM, Kahlberg A, Tshomba Y, Logaldo D, Chiesa R.
J Vasc Surg. 2012 Feb;55(2):538-41.

7. Endovascular exclusion of thoracic aortic aneurysms with the 1- and 2-component Zenith TX2 TAA endovascular grafts: analysis of 2-year data from the TX2 pivotal trial.
Melissano G, Kahlberg A, Bertoglio L, Chiesa R.
J Endovasc Ther. 2011 Jun;18(3):338-49.

8. Outcome in cirrhotic patients after elective surgical repair of infrarenal aortic aneurysm.
Marrocco-Trischitta MM, Kahlberg A, Astore D, Tshiombo G, Mascia D, Chiesa R.
J Vasc Surg. 2011 Apr;53(4):906-11. Epub 2011 Jan 7.

9. Toward a better understanding of endograft collapse after thoracic endovascular aortic repair.
Melissano G, Civilini E, Rinaldi E, Chiesa R.
J Endovasc Ther. 2010 Dec;17(6):738-43.

10. Hybrid procedures for the treatment of thoracoabdominal aortic aneurysms and dissections.
Chiesa R, Tshomba Y, Marone EM, Logaldo D, Bertoglio L, Kahlberg A, Melissano G.
J Cardiovasc Surg (Torino). 2010 Dec;51(6):821-32.

11. Final operative and midterm results of the European experience in the RELAY Endovascular Registry for Thoracic Disease (RESTORE) study.
Riambau V, Zipfel B, Coppi G, Czerny M, Tealdi DG, Ferro C, Chiesa R, Sassi C, Rousseau H, Berti S; RELAY Endovascular Registry for Thoracic Disease RESTORE Investigators.
J Vasc Surg. 2011 Mar;53(3):565-73. Epub 2010 Nov 26.

12. Multicenter randomized trial comparing compression with elastic stocking versus bandage after surgery for varicose veins.
Mariani F, Marone EM, Gasbarro V, Bucalossi M, Spelta S, Amsler F, Agnati M, Chiesa R.
J Vasc Surg. 2011 Jan;53(1):115-22.

13. Eight-year experience with carotid artery stenting for correction of symptomatic and asymptomatic post-endarterectomy defects.
Marone EM, Coppi G, Tshomba Y, Chiesa R.
J Vasc Surg. 2010 Dec;52(6):1511-7.

14. Aortic Surgery and Anesthesia “How to do it” IV; Chiesa R., Zangrillo A., Alfieri O, Melissano G., Coselli J.S.
Springer ISBN 978-88-470-1856-3 2011

15. Initial clinical experience with the modified Zenith “Pro-Form” TX2 thoracic endograft.
Melissano G, Civilini E, Bertoglio L, Logaldo D, Chiesa R.
J Endovasc Ther. 2010 Aug;17(4):463-70.

16. Retrograde type A dissection after endovascular repair of a “zone 0″ nondissecting aortic arch aneurysm.
Tshomba Y, Bertoglio L, Marone EM, Logaldo D, Maisano F, Chiesa R.
Ann Vasc Surg. 2010 Oct;24(7):952.e1-7. Epub 2010 Jul 6. Review.

17. Spiral computed tomography virtual angioscopy of aortic dissection.
Bertoglio L, Melissano G, Chiesa R.
J Vasc Surg. 2011 May;53(5):1409. Epub 2010 Jun 8. No abstract available.

18. A typical case of nutcracker phenomenon.
Marone EM, Psacharopulo D, Tshomba Y, Chiesa R.
J Vasc Surg. 2011 Jan;53(1):219. Epub 2010 Jun 11. No abstract available.

19. Endovascular treatment of aortoesophageal and aortobronchial fistulae.
Chiesa R, Melissano G, Marone EM, Kahlberg A, Marrocco-Trischitta MM, Tshomba Y.
J Vasc Surg. 2010 May;51(5):1195-202. Epub 2010 Mar 20.

20. Graft perforation by a dislocated rib fracture after open thoracoabdominal aortic repair: emergent endovascular and open repair.
Tshomba Y, Bertoglio L, Marone EM, Psacharopulo D, Iob G, Chiesa R.
J Endovasc Ther. 2010 Feb;17(1):126-30.

21. Ten years of endovascular aortic arch repair.
Chiesa R, Melissano G, Tshomba Y, Civilini E, Marone EM, Bertoglio L, Calliari FM.
J Endovasc Ther. 2010 Feb;17(1):1-11.

22. Aorto-oesophageal and aortobronchial fistulae following thoracic endovascular aortic repair: a national survey.
Chiesa R, Melissano G, Marone EM, Marrocco-Trischitta MM, Kahlberg A.
Eur J Vasc Endovasc Surg. 2010 Mar;39(3):273-9. Epub 2010 Jan 21.

23. Hybrid procedures for thoracoabdominal aneurysms.
Melissano G, Chiesa R.
J Endovasc Ther. 2009 Aug;16(4):451-3. No abstract available.

24. The impact of aortic clamping site on glomerular filtration rate after juxtarenal aneurysm repair.
Marrocco-Trischitta MM, Melissano G, Kahlberg A, Vezzoli G, Calori G, Chiesa R.
Ann Vasc Surg. 2009 Nov-Dec;23(6):770-7. Epub 2009 Jul 19.

25. Demonstration of the Adamkiewicz artery by multidetector computed tomography angiography analysed with the open-source software OsiriX.
Melissano G, Bertoglio L, Civelli V, Amato AC, Coppi G, Civilini E, Calori G, De Cobelli F, Del Maschio A, Chiesa R.
Eur J Vasc Endovasc Surg. 2009 Apr;37(4):395-400. Epub 2009 Feb 20.

26. Chronic kidney disease classification stratifies mortality risk after elective stent graft repair of the thoracic aorta.
Marrocco-Trischitta MM, Melissano G, Kahlberg A, Calori G, Setacci F, Chiesa R.
J Vasc Surg. 2009 Feb;49(2):296-301. Epub 2008 Nov 22.