Angioplastica renale

Le stenosi renali sono normalmente trattate con angioplastica e, se determinate da aterosclerosi, da impianto di stent.
Queste procedure sono eseguite in anestesia locale, tramite tubicini inseriti nell’arteria femorale o in quella radiale.
Il restringimento delle arterie che portano il sangue ai reni può essere causa di:

  • ipertensione renovascolare (innalzamento della pressione non controllabile dai medicinali);
  • insufficienza renale progressiva (innalzamento della azotemia e della creatininemia).
Arteria prima (sinistra) e dopo impianto di stent (destra)