Angioplastica periferica (arti inferiori)

Il restringimento delle arterie che portano il sangue alle gambe determina dolore/crampi al polpaccio o alla coscia, obbligando il paziente a fermarsi durante il cammino o, nei casi più gravi, dolore a riposo, pallore ed estremità fredde fino alla gangrena e conseguente amputazione.

Dopo l’angiografia, in caso di restringimenti limitati a segmenti brevi, specie delle arterie iliache, è possibile trattare questi disturbi con dilatazione tramite palloncino e impianto di stent inseriti nell’inguine o nel braccio in anestesia locale.

Molti casi però richiedono ancora un trattamento chirurgico tradizionale con bypass o tramite endoarteriectomia.

Riapertura di occlusione totale cronica dell’arteria femorale superficiale
A destra: angiografia dopo il trattamento