Spirometria

Permette di effettuare le misurazioni della funzione respiratoria che servono a escludere le cause della respirazione alterata e difficoltosa (dispnea). La coesistenza di malattia polmonare e scompenso cardiaco è possibile: studi epidemiologici, ad esempio, suggeriscono una forte associazione tra la BPCO (Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva) e l’ischemia, che è una delle cause più frequenti dello scompenso.
Ad ogni modo, nel caso di scompenso cardiaco i flussi respiratori risultano peggiorati.