PET/TC con mezzo di contrasto


PET/TC con mezzo di contrasto in paziente con neoplasia pancreatica

Nei casi in cui l’iter diagnostico del paziente richiede oltre allo studio PET anche uno studio TC diagnostico eseguito con mezzo di contrasto (cmc), è possibile prenotare il doppio esame PET/TC cmc che viene eseguito nella stessa seduta d’esame alla presenza del medico radiologo direttamente presso U.O. di Medicina Nucleare. Al termine della procedura, il medico nucleare ed il medico radiologo provvederanno alla refertazione dell’esame di loro competenza con la stesura di un terzo referto relativo alla valutazione combinata dei due studi PET e TC per un miglior inquadramento clinico-strumentale del paziente. Attualmente questa opportunità è consentita per esami PET/TC eseguiti con i radiofarmaci FDG e Colina.

Preparazione ed effetti collaterali: per poter prenotare ed eseguire lo studio combinato PET/TC cmc, oltre alle specifiche di preparazione PET già riportate nelle schede relative allo studio con [18F]FDG ed allo studio con [11C.]Colina, è necessario comunicare  al momento della prenotazione  la eventuale presenza o sospetto di diatesi allergica in quanto l’esame TC in questo caso dovrà essere eseguito presso l’U.O. di Radiodiagnostica e previa opportuna preparazione desensibilizzante. Negli altri casi, si dovrà disporre di esami ematochimici relativi al valore di creatininemia ed elettroforesi delle proteine plasmatiche non precedenti ad un mese dalla data di effettiva esecuzione dello studio PET/TC cmc. Prima di sottoporsi all’esame PET e TC cmc è necessario l’osservazione di un digiuno da almeno 6 ore. La durata dell’esame con [18F]FDG è di circa due ore e 15 minuti (60-90 minuti di attesa dopo la somministrazione del radiofarmaco e da 30 a 40 minuti complessivi di acquisizione immagini PET e TC cmc). Durante il tempo di attesa è richiesta una adeguata idratazione con minimo 2-3 bicchieri d’acqua, forniti in sala d’attesa, per favorire l’eliminazione del tracciante PET che non viene metabolizzato dall’organismo. Al termine dell’esecuzione dello studio TC con mezzo di contrasto è necessario bere 1-2 litri di acqua nel corso della giornata ed abbondantemente nei due giorni successivi. L’iniezione endovenosa del mezzo di contrasto comporta alcuni rischi ma quelli in uso oggi (mdc non ionici) sono meglio tollerati e quasi del tutto privi di effetti collaterali che verranno illustrati al paziente al momento dell’anamnesi prima dell’esecuzione dello studio.